WMIDO - Milano Eyewear Show - February 4-5-6 - 2023
certottica
ASSOCIAZIONI

Dopo MIDO per Certottica è tempo di bilanci.

5 Maggio 2022

L’edizione 2022 di MIDO ha rappresentato per Certottica non esclusivamente una vetrina per dare visibilità ai propri servizi e per confermarsi quale leader nei servizi di test de certificazione internazionale dei prodotti, ma anche e soprattutto per proporsi con una logica di Gruppo, abbinata a un’immagine in grado di valorizzarla non solo in quanto tale, ma anche in quanto parte di un articolato sistema di aziende. Tale sistema comprende la controllata Dolomiticert e la sister company CertDolomiti, nata nel febbraio del 2021 per rispondere in modo esaustivo alle esigenze delle aziende in relazione ai nuovi standard richiesti dal Regno Unito.

Abbiamo scelto di presentarci al MIDO proponendoci come Gruppo e non più solo come singole realtà a sé stanti, leader per le loro competenze” - dichiara Luca Businaro, Presidente del Gruppo Certottica.Abbiamo voluto lanciare un segnale di cambiamento che restituisse al tempo stesso anche una forte impronta di continuità, nell’ottica di dare il giusto risalto a tutte e tre le Realtà che compongono il nostro universo e alla loro attività, il cui amplissimo raggio d’azione ci consente di garantire alle filiere del Made in Italy una  gamma di servizi specialistici in campi quali la certificazione, l’education per nuovi professionisti, la ricerca applicata e la normazione. Un aspetto fondamentale, specialmente in un periodo come quello che stiamo vivendo e che ci vede impegnati in prima linea nel contribuire alla ripartenza di un settore così essenziale”.

Certottica ha saputo modulare la sua offerta in base all’evoluzione dei marcati. Significativo a tal proposito è la nascita di CertDolomiti per rispondere alle difficoltà derivanti dalla Brexit, come specificato da Businaro: “All’evoluzione normativa che ha interessato la Gran Bretagna negli ultimi due anni abbiamo risposto dando vita a CertDolomiti che ha proprio il compito di rilasciare attestati di conformità UKCA validi per il mercato britannico e ad oggi è l’unica realtà italiana in grado di farlo per un ventaglio così ampio di dispositivi.

L’ente di Certificazione è particolarmente attento alle esigenze del mercato interno: “In un comparto strategico per il ‘bello e ben fatto in Italia’ come quello dell’occhialeria, in costante evoluzione, il nostro ruolo vuole rappresentare un punto di riferimento nel processo di innovazione delle aziende - puntualizza Corrado Facco, Ad del Gruppo - Per questa edizione di MIDO, infatti, che è da sempre luogo di incontro privilegiato per le migliori communities B2B, ci siamo concentrati nel presentare sia un nuovo bouquet di test e servizi di certificazione, sia un rinnovato palinsesto dedicato alla formazione. Il nostro scopo in tal senso è quello di accompagnare il comparto dell’eyewear nazionale nei procedimenti in atto, con piani di intervento a più livelli che gli consentano di predisporsi a cavalcare le spinte del cambiamento, a sviluppare resilienza e capacità di adattamento a scenari mutevoli e di grande trasformazione, a costruire strategie efficaci ed efficienti in un contesto di grande turbolenza che, appunto, impone alle aziende italiane sforzi molto importanti. In merito proprio al tema cruciale del capitale umano, è stato calcolato che nei prossimi 4 anni il solo “sistema moda” necessiterà di circa 48mila profili professionali in più rispetto a quelli esistenti, con saperi e competenze nuove. Una risposta a questa domanda arriva sicuramente dagli ITS (Istituti Tecnici superiori) mutuati dal sistema tedesco e pensati per avviare direttamente gli studenti al mondo del lavoro mediante una didattica alternata tra lezioni frontali e tirocini pratici in azienda. Consapevoli degli alti tassi occupazionali che questi percorsi raggiungono, a MIDO abbiamo presentato la nona edizione del corso biennale per Eyewear Product Manager, l’unico ITS in Italia specifico per la filiera dell’occhialeria, finanziato dalla Regione Veneto in capo alla Fondazione ITS Cosmo Fashion Academy, al termine del quale si ottiene la qualifica di eyewear product manager, richiestissima e immediatamente spendibile».

In fiera si è parlato anche, ovviamente, di sostenibilità, tema centrale nelle politiche d’intervento di molti governi e aspetto ormai imprescindibile per la filiera produttiva. “La transizione ecologica è un traguardo fondamentale per il cui raggiungimento è necessario mettere in campo il maggior numero di risorse possibili - aggiunge Facco. “Il nostro Gruppo è molto attivo su questo fronte con diversi progetti di formazione e ricerca volti a delineare un nuovo modello di business incentrato su strategie green e sulla riduzione dell’impatto ambientale anche attraverso l’utilizzo di materiali alternativi eco-friendly. In particolare a MIDO abbiamo illustrato la seconda edizione del corso in “Ecodesign, marketing e innovazione per la competitività nell’occhiale e nello sport”, specifico per i professionisti del ramo occhialeria e dello sport system e per il quale si sono appena aperte le iscrizioni, oltre, appunto, a una serie di progetti di ricerca dedicati e sviluppati in collaborazione con Università e Centri di eccellenza”.

Il ritorno in presenza di MIDO - conclude - testimonia che il settore è pronto a ripartire e a farlo in grande stile. Abbiamo visto molti operatori nazionali e stranieri e raccolto ottimi riscontri. Ora però guardiamo avanti, verso i nostri prossimi obiettivi che sono tanti e tutti molto concreti, per consolidare il nostro ruolo di competence tech hub italiano. Annunceremo ulteriori importanti novità entro il prossimo mese di giugno che riguarderanno più fronti: R&D, formazione grazie a partnership societarie articolate, e innovativa certificazione di prodotto per la sostenibilità dell’eyewear”.
Logo WMido

WMido – World Weekly Wonders – è il progetto editoriale di MIDO, la manifestazione leader mondiale dell’ottica e occhialeria, pensato e disegnato per garantire alle aziende un’informazione puntuale e ricca di contenuti. Attualità, approfondimenti, interviste e commenti per non perdere nulla e rimanere sempre connessi con il mondo del business e col mercato..